Vita

Definizione ed esempi di trasmutazione

Definizione ed esempi di trasmutazione

La parola "trasmutazione" significa qualcosa di diverso per uno scienziato, in particolare un fisico o un chimico, rispetto al normale uso del termine.

Definizione di trasmutazione

(trăns'myo͞o-tā'shən) (n) Latino transmutare - "per passare da una forma all'altra". Trasmutare significa passare da una forma o sostanza ad un'altra; per trasformare o convertire. La trasmutazione è l'atto o il processo di trasmutazione. Esistono molteplici definizioni specifiche di trasmutazione, a seconda della disciplina.

  1. In senso generale, la trasmutazione è qualsiasi trasformazione da una forma o specie in un'altra in poi.
  2. (Alchimia) La trasmutazione è la conversione di elementi di base in metalli preziosi, come oro o argento. La produzione artificiale di oro, la crisopea, era un obiettivo degli alchimisti, che si impegnano a sviluppare una Pietra filosofale in grado di trasmutare. Gli alchimisti hanno tentato di utilizzare le reazioni chimiche per ottenere la trasmutazione. Non hanno avuto successo perché sono necessarie reazioni nucleari.
  3. (Chimica) La trasmutazione è la conversione di un elemento chimico in un altro. La trasmutazione degli elementi può avvenire in modo naturale o attraverso un percorso sintetico. Il decadimento radioattivo, la fissione nucleare e la fusione nucleare sono processi naturali attraverso i quali un elemento può diventare un altro. Gli scienziati più comunemente trasformano gli elementi bombardando il nucleo di un atomo bersaglio con particelle, costringendo il bersaglio a cambiare il suo numero atomico e quindi la sua identità elementale.

Termini correlati: Transmute (v), Trasmutazionale (adj), Trasmutativo (adj), Trasmutazione (n) Esempi di trasmutazione

L'obiettivo classico dell'alchimia era quello di trasformare il piombo metallico di base nel più prezioso metallo dorato. Mentre l'alchimia non ha raggiunto questo obiettivo, fisici e chimici hanno imparato a trasmutare gli elementi. Ad esempio, Glenn Seaborg ha prodotto l'oro dal bismuto nel 1980. Secondo alcune fonti, Seaborg ha anche trasmutato una piccola quantità di piombo in oro, probabilmente in viaggio attraverso il bismuto. Tuttavia, è molto più facile trasformare l'oro in piombo:

197Au + n →198Au (emivita 2,7 giorni) →198Hg + n →199Hg + n →200Hg + n →201Hg + n →202Hg + n →203Hg (emivita 47 giorni) →203Tl + n →204Tl (emivita 3,8 anni) →204Pb (emivita 1,4x1017 anni)

La sorgente di neutroni di Spallation ha trasformato mercurio liquido in oro, platino e iridio, usando l'accelerazione delle particelle. L'oro può essere prodotto usando un reattore nucleare irradiando mercurio o platino (producendo isotopi radioattivi). Se il mercurio-196 viene usato come isotopo iniziale, la cattura di neutroni lenta seguita dalla cattura di elettroni può produrre il singolo isotopo stabile, l'oro-197.

Storia della trasmutazione

Il termine trasmutazione può essere ricondotto ai primi giorni dell'alchimia. Nel Medioevo, i tentativi di trasmutazione alchemica furono messi al bando e gli alchimisti Heinrich Khunrath e Michael Maier esponevano dichiarazioni fraudolente di crisopea. Nel XVIII secolo, l'alchimia fu largamente soppiantata dalla scienza della chimica, dopo che Antoine Lavoisier e John Dalton proposero la teoria atomica.

La prima vera osservazione della trasmutazione avvenne nel 1901, quando Frederick Soddy ed Ernest Rutherford osservarono il torio trasformarsi in radio tramite decadimento radioattivo. Secondo Soddy, ha esclamato: "" Rutherford, questa è trasmutazione! "A cui Rutherford rispose:" Per l'amor di Dio, Soddy, non chiamarlotrasmutazione. Ci toglieranno la testa come alchimisti! "

Guarda il video: La Radioattività e il decadimento nucleare sub. ITA (Febbraio 2020).