Recensioni

Temi, simboli e dispositivi letterari "The Catcher in the Rye"

Temi, simboli e dispositivi letterari "The Catcher in the Rye"

J.D. Salinger's Il cacciatore nella segale è una classica storia di maturità. Narrato dal sedicenne Holden Caulfield, il romanzo dipinge il ritratto di un adolescente in difficoltà mentre tenta di nascondere il suo dolore emotivo dietro il cinismo e la falsa mondanità. Attraverso l'uso del simbolismo, del gergo e di un narratore inaffidabile, Salinger esplora i temi dell'innocenza contro la falsità, l'alienazione e la morte.

Innocence vs. Foniness

Se dovessi scegliere una parola da rappresentare Il cacciatore nella segale, sarebbe "falso", l'insulto di scelta di Holden Caufield e una parola che usa per descrivere la maggior parte delle persone che incontra e gran parte del mondo che incontra. Per Holden, la parola implica artificio, una mancanza di autenticità-pretesa. Considera la falsità come un segno di crescita, come se l'età adulta fosse una malattia e la falsità il suo sintomo più evidente. Ha momenti di fiducia nei giovani, ma invariabilmente condanna tutti gli adulti come falsi.

Il rovescio della medaglia di questo è il valore che Holden mette sull'innocenza, sull'essere incontaminato. L'innocenza è in genere assegnata ai bambini e Holden non fa eccezione, considerando i suoi fratelli più giovani come degni del suo affetto e rispetto. Sua sorella minore Phoebe è il suo ideale: è intelligente e percettiva, talentuosa e ostinata, ma innocente della terribile conoscenza che lo stesso Holden ha acquisito con i suoi sei anni extra (in particolare riguardo al sesso, da cui Holden desidera proteggere Phoebe). Il fratello morto di Holden, Allie, lo perseguita proprio perché Allie lo farà sempre essere così innocente, essere deceduto.

Parte del tormento di Holden è la sua falsità. Mentre non si accusa coscientemente di se stesso, si impegna in molti comportamenti falsi che vorrebbe aborrire se li osservasse in se stesso. Ironia della sorte, questo gli impedisce di essere innocente, il che spiega in una certa misura il disprezzo di se stesso di Holden e l'instabilità mentale.

Alienazione

Holden è isolato e alienato in tutto il romanzo. Ci sono indicazioni che sta raccontando la sua storia da un ospedale dove si sta riprendendo dal suo crollo, e per tutta la storia le sue avventure sono costantemente focalizzate nel creare una sorta di connessione umana. Holden si auto-sabota costantemente. Si sente solo e isolato a scuola, ma una delle prime cose che ci dice è che non parteciperà alla partita di calcio a cui partecipano tutti gli altri. Prende accordi per vedere le persone, quindi le insulta e le allontana.

Holden usa l'alienazione per proteggersi dalla beffa e dal rifiuto, ma la sua solitudine lo spinge a continuare a cercare di connettersi. Di conseguenza, il senso di confusione e allarme di Holden cresce perché non ha un vero ancoraggio al mondo che lo circonda. Dal momento che il lettore è legato al punto di vista di Holden, quel terrificante senso di essere completamente separato da tutto, da tutto ciò che non ha senso nel mondo, diventa una parte viscerale della lettura del libro.

Morte

La morte è il filo conduttore della storia. Per Holden, la morte è astratta; non ha principalmente paura dei fatti fisici della fine della vita, perché a 16 anni non può davvero capirlo. Ciò che Holden teme della morte è il cambiamento che porta. Holden desidera continuamente che le cose rimangano invariate, e di poter tornare in tempi migliori, un tempo in cui Allie era viva. Per Holden, la morte di Allie è stata un cambiamento sconvolgente e indesiderato nella sua vita, ed è terrorizzato da più cambiamenti, più morte, specialmente quando si tratta di Phoebe.

Simboli

Il cacciatore nella segale. C'è una ragione per cui questo è il titolo del libro. La canzone che Holden sente contiene il testo "se un corpo incontra un corpo, attraversando la segale" che Holden si dice "se un corpo prende un corpo". In seguito dice a Phoebe che questo è ciò che desidera essere nella vita, qualcuno che "cattura" l'innocente se scivolano e cadono. L'ironia ultima è che la canzone parla di due persone che si incontrano per un incontro sessuale e Holden stesso è troppo innocente per capirlo.

Il cappello da caccia rosso. Holden indossa un berretto da caccia che ammette francamente che è un po 'ridicolo. Per Holden è un segno della sua "alterità" e della sua unicità - il suo isolamento dagli altri. In particolare, rimuove il cappello ogni volta che incontra qualcuno con cui vuole connettersi; Holden sa bene che il cappello fa parte della sua colorazione protettiva.

The Carousel. La giostra è il momento della storia in cui Holden lascia andare la sua tristezza e decide che smetterà di correre e crescere. Guardando Phoebe cavalcare, è felice per la prima volta nel libro, e parte della sua felicità è immaginare Phoebe che afferra l'anello d'oro, una manovra rischiosa che potrebbe far guadagnare un bambino. L'ammissione di Holden che a volte devi lasciare che i bambini corrano rischi in quel modo è la sua resa all'inevitabilità di diventare un adulto e di lasciarsi alle spalle un'infanzia.

Strumenti letterari

Narratore inaffidabile. Holden ti dice che è "il più fantastico bugiardo che tu abbia mai visto". Holden si trova costantemente nella storia, inventando identità e mascherando il fatto che è stato espulso dalla scuola. Di conseguenza, il lettore non può necessariamente fidarsi delle descrizioni di Holden. Le persone che chiama "fasoni" sono davvero cattive o è proprio come Holden vuole che tu le veda?

Gergo. Il gergo della storia e il vernacolo adolescenziale sono obsoleti oggi, ma il tono e lo stile erano notevoli quando è stato pubblicato per il modo in cui Salinger ha catturato il modo in cui un adolescente vede e pensa alle cose. Il risultato è un romanzo che si sente ancora autentico e confessionale nonostante il passare del tempo. Lo stile di Holden nel raccontare la storia sottolinea anche il suo personaggio: usa parolacce e parole gergali in modo molto autocosciente per scioccare e dimostrare i suoi modi logori e mondani. Salinger impiega anche l'uso di "frasi di riempimento" nella storia di Holden, che dà alla narrazione la sensazione di essere pronunciata, come se Holden ti stesse effettivamente raccontando questa storia di persona.

Guarda il video: Come cambiare font su EMUI Huawei - Honor. No root - Ita. da Emanuele Aliquò (Febbraio 2020).