Recensioni

Fatti importanti sul Plateosaurus

Fatti importanti sul Plateosaurus

Plateosaurus era il prototipo del prosauropode, la famiglia dei dinosauri di piccole e medie dimensioni, occasionalmente bipede, che mangiavano piante del tardo Triassico e dei primi periodi giurassici che erano lontanamente ancestrali ai giganteschi sauropodi e titanosauri della successiva era mesozoica. Poiché così tanti dei suoi fossili sono stati rinvenuti in tutta la Germania e in Svizzera, i paleontologi credono che Plateosaurus abbia vagato per le pianure dell'Europa occidentale in grandi branchi, letteralmente mangiandosi attraverso il paesaggio (e stando ben lontano dalla carne di dimensioni comparabili- mangiare dinosauri come Megalosaurus).

Il sito fossile di Plateosaurus più produttivo è una cava vicino al villaggio di Trossingen, nella Foresta Nera, che ha prodotto i resti parziali di oltre 100 individui. La spiegazione più probabile è che un branco di Plateosaurus si sia impantanato nel fango profondo, dopo un diluvio improvviso o un forte temporale, e perirono uno sopra l'altro (più o meno allo stesso modo in cui i La Tar Tar Pits di Los Angeles hanno prodotto numerosi resti della Tigre dai denti a sciabola e il Lupo Dire, che probabilmente rimasero bloccati mentre cercavano di strappare una preda già impantanata). Tuttavia, è anche possibile che alcuni di questi individui si accumulassero lentamente nel sito fossile dopo essere annegati altrove e portati al loro ultimo luogo di riposo dalle correnti prevalenti.

Caratteristiche

Una caratteristica di Plateosaurus che ha causato sopracciglia sollevate tra i paleontologi sono i pollici parzialmente opponibili sulle mani anteriori di questo dinosauro. Non dovremmo considerare questo come un'indicazione che il (abbastanza stupido per gli standard moderni) Plateosaurus era sulla buona strada per evolvere pollici totalmente opponibili, che si ritiene siano stati uno dei precursori necessari dell'intelligenza umana durante la tarda epoca del Pleistocene. Piuttosto, è probabile che Plateosaurus e altri prosauropodi abbiano evoluto questa caratteristica per afferrare meglio le foglie o i piccoli rami degli alberi e, in assenza di altre pressioni ambientali, non si sarebbe sviluppato ulteriormente nel tempo. Questo presunto comportamento spiega anche l'abitudine di Plateosaurus di stare occasionalmente in piedi sulle sue due zampe posteriori, il che gli avrebbe permesso di raggiungere una vegetazione più alta e più gustosa.

Classificazione

Come la maggior parte dei dinosauri scoperti e nominati a metà del XIX secolo, Plateosaurus ha generato una discreta confusione. Poiché questo è stato il primo prosauropode mai identificato, i paleontologi hanno avuto difficoltà a capire come classificare Plateosaurus: una notevole autorità, Hermann von Meyer, inventò una nuova famiglia chiamata "platypodes" ("piedi pesanti"), a cui assegnò non solo il Plateosaurus che mangia le piante, ma anche il Megalosaurus carnivoro! Non è stato fino alla scoperta di ulteriori generi di prosauropodi, come Sellosaurus e Unaysaurus, che le cose sono state più o meno risolte e Plateosaurus è stato riconosciuto come un primo dinosauro saurisch. (Non è nemmeno chiaro cosa significhi Plateosaurus, greco per "lucertola piatta", può riferirsi alle ossa appiattite dell'esemplare di tipo originale.)